Archives of Fondazione

Pantanello, le prossime aperture del parco

Anche febbraio è il mese giusto per visitare il Parco di Pantanello. Grazie ai volontari della Lipu sono state fissate quattro nuove date nelle quali sarà possibile ammirare la bellezza di questo luogo straordinario, che fa parte del Monumento Naturale del Giardino di Ninfa, nel periodo invernale.

Pantanello, le prossime aperture del parco

Tre date speciali per ammirare la bellezza del Parco Pantanello nel periodo invernale. La Lipu, partner della Fondazione Roffredo Caetani, ha organizzato tre appuntamenti che permetteranno al pubblico di visitare l'area che fa parte del Monumento Naturale del Giardino di Ninfa, in questi giorni davvero particolari. L’apertura straordinaria delle prigioni, che rientrerà nel normale percorso di visita e per la quale non è prevista alcuna maggiorazione sul contributo di ingresso, è fissata per il 26 e 31 dicembre e per il 1, 6 e 7 gennaio 2024.

Sveva Caetani, l’ultimo libro di Pietro Vitelli

"Sveva Caetani di Sermoneta e Dante Alighieri". Questo il titolo dell'ultimo libro di Pietro Vitelli che verrà presentato il prossimo 12 gennaio alle ore 17 nella Sala Gelasio Caetani del Complesso Monumentale di Tor Tre Ponti (Latina), sede amministrativa della Fondazione Roffredo Caetani. L’apertura straordinaria delle prigioni, che rientrerà nel normale percorso di visita e per la quale non è prevista alcuna maggiorazione sul contributo di ingresso, è fissata per il 26 e 31 dicembre e per il 1, 6 e 7 gennaio 2024.

Castello Caetani, apertura straordinaria delle antiche prigioni

“Lattuca bona e cicoria fratesca maun poco di cane di vitella forebe meglio, ma la libertà meglio di ogni cosa”. Queste le parole incise da un carcerato rinchiuso nelle prigioni del Castello Caetani di Sermoneta nel 1634. Centinaia di questi graffiti e incisioni sono stati rinvenuti negli anni scorsi nelle segrete dell’antico maniero e raccontano una storia particolare, di quando questo luogo era una fortezza militare nel breve periodo in cui è stato di proprietà della famiglia Borgia. Le prigioni sono state recuperate e valorizzate negli anni scorsi dalla Fondazione Roffredo Caetani che le aprirà al pubblico, in via del tutto eccezionale, nel corso di cinque date durante il periodo delle feste. L’apertura straordinaria delle prigioni, che rientrerà nel normale percorso di visita e per la quale non è prevista alcuna maggiorazione sul contributo di ingresso, è fissata per il 26 e 31 dicembre e per il 1, 6 e 7 gennaio 2024.

Giardini e parchi storici, il corso per diventare “Giardiniere d’arte”

"Custode del passato, guardiano del presente ed esperto del futuro: Giardiniere d'Arte per Giardini e Parchi Storici". Questo il nuovo corso di formazione di cui la Fondazione Roffredo Caetani è partner con il Giardino di Ninfa, organizzato in partnership con Esel Cpt della provincia di Latina e in collaborazione con l'Istituto Superiore San Benedetto di Latina, l'Università La Sapienza di Roma con il Dipartimento di Storia, Disegno e Restauro dell'Architettura e con il Cersites di Latina, tra i partner anche l'azienda Waternursery di Valerio La Salvia.

Dimore storiche, il 7 ottobre apertura straordinaria della sede della Fondazione

La Fondazione Roffredo Caetani ha aderito anche quest'anno all'iniziativa "Carte in dimora. Archivi e biblioteche: storie tra passato e futuro" organizzata dall'Adsi (Associazione Dimore Storiche Italiane) per sabato 7 ottobre. Un progetto giunto alla seconda edizione e che affiancherà l'iniziativa "Domenica di carta" promossa dal Ministero della Cultura, che da diversi anni organizza l'apertura di biblioteche pubbliche e Archivi di Stato, prevista per quest'anno per domenica 8 ottobre. 

Giardino di Ninfa, la mostra di Carmine Cerbone

Nuovo appuntamento con l'arte al Giardino di Ninfa con la mostra installazione delle opere di Carmine Cerbone. "Il cammino inverso" e "Nomadi del volo". Questi i titoli delle installazioni artistiche che troveranno spazio in alcuni angoli del giardino e che sorprenderanno i visitatori fino al prossimo 31 ottobre. Le due opere sono frutto del lavoro dell'artista pontino, ex docente del liceo artistico di Latina e che ha avuto esperienze didattiche con Achille Bonito Oliva e Massimo Bignardi.