CASTELLO CAETANI DI SERMONETA

Il Castello dei Caetani

La roccaforte di Sermoneta e le sue prigioni
storia del castello
  • STORIA
Le origini del castello Caetani, situato nel borgo medievale di Sermoneta, risalgono al XIII quando ne erano proprietari i baroni Annibaldi. La rocca già allora era caratterizzata dal Maschio, una torre alta 42 metri, e da una contro torre, detta Maschietto.

Nel 1297 Pietro Caetani, Conte di Caserta, ottenne dagli Annibaldi, per intercessione dello zio Papa Bonifacio VIII, Sermoneta, Bassiano e San Donato per la somma di 140 mila fiorini d’oro e Ninfa per 200 mila.

I Caetani nel XV secolo avviarono grandi opere di ampliamento del Castello, la collegiata di San Pietro, dove erano custodite le spoglie Caetani, venne inglobata in Piazza D’Armi e al 1470 risalgono le Camere Pinte, stanze affrescate con scene mitologiche e allegoriche.

Nel 1499 Alessandro VI Borgia con una bolla pontifica scomunicò i Caetani e si appropriò dei loro beni, privandoli di privilegi e diritti.

Il castello sotto i Borgia divenne una fortezza militare: fu rinforzata la cinta muraria, fu costruito il Rivellino, o Cittadella, e il muraglione del camminamento di ronda, fu distrutto l’ultimo piano del Maschio e raso al suolo la Chiesa di San Pietro in Corte, senza alcun rispetto per le spoglie dei Caetani ivi sepolte sin dal 1400.
Alla morte di Alessandro VI, Papa Giulio II nel 1504 riconfermò i Caetani Signori di Sermoneta.

Il castello Caetani ha visto il passaggio di ospiti illustri come imperatori, papi, principi e cardinali, e grandiosi festeggiamenti, memorabili gli onori tributati a Carlo V che si recò in visita al Castello il 2 aprile 1536 seguito da 1000 cavalieri e 4000 fanti nel 1536 ospite di Bonifacio I Caetani (1514-1574).

Nel Seicento i Caetani si trasferirono altrove non avendo più Sermoneta l’importanza strategica di un tempo, iniziò così il lento abbandono del castello. Nel Settecento subì devastazioni e saccheggi da parte di militari spagnoli e francesi, e durante l’Ottocento che venne dato in affitto come magazzino militare e per derrate alimentari.

Solo alle fine dell’Ottocento i Caetani tornarono ad occuparsene avviando imponenti lavori di restauro e trasformandolo in centro sociale e educativo.

Oggi la Fondazione Roffredo Caetani lo tutela e conserva, cercando di perpetuare l’opera iniziata dal plurisecolare Casato.
  • STORIA
Le origini del castello Caetani, situato nel borgo medievale di Sermoneta, risalgono al XIII quando ne erano proprietari i baroni Annibaldi. La rocca già allora era caratterizzata dal Maschio, una torre alta 42 metri, e da una contro torre, detta Maschietto.

Nel 1297 Pietro Caetani, Conte di Caserta, ottenne dagli Annibaldi, per intercessione dello zio Papa Bonifacio VIII, Sermoneta, Bassiano e San Donato per la somma di 140 mila fiorini d’oro e Ninfa per 200 mila.

I Caetani nel XV secolo avviarono grandi opere di ampliamento del Castello, la collegiata di San Pietro, dove erano custodite le spoglie Caetani, venne inglobata in Piazza D’Armi e al 1470 risalgono le Camere Pinte, stanze affrescate con scene mitologiche e allegoriche.

Nel 1499 Alessandro VI Borgia con una bolla pontifica scomunicò i Caetani e si appropriò dei loro beni, privandoli di privilegi e diritti.

Il castello sotto i Borgia divenne una fortezza militare: fu rinforzata la cinta muraria, fu costruito il Rivellino, o Cittadella, e il muraglione del camminamento di ronda, fu distrutto l’ultimo piano del Maschio e raso al suolo la Chiesa di San Pietro in Corte, senza alcun rispetto per le spoglie dei Caetani ivi sepolte sin dal 1400.
Alla morte di Alessandro VI, Papa Giulio II nel 1504 riconfermò i Caetani Signori di Sermoneta.

Il castello Caetani ha visto il passaggio di ospiti illustri come imperatori, papi, principi e cardinali, e grandiosi festeggiamenti, memorabili gli onori tributati a Carlo V che si recò in visita al Castello il 2 aprile 1536 seguito da 1000 cavalieri e 4000 fanti nel 1536 ospite di Bonifacio I Caetani (1514-1574).

Nel Seicento i Caetani si trasferirono altrove non avendo più Sermoneta l’importanza strategica di un tempo, iniziò così il lento abbandono del castello. Nel Settecento subì devastazioni e saccheggi da parte di militari spagnoli e francesi, e durante l’Ottocento che venne dato in affitto come magazzino militare e per derrate alimentari.

Solo alle fine dell’Ottocento i Caetani tornarono ad occuparsene avviando imponenti lavori di restauro e trasformandolo in centro sociale e educativo.

Oggi la Fondazione Roffredo Caetani lo tutela e conserva, cercando di perpetuare l’opera iniziata dal plurisecolare Casato.
IL CASTELLO CAETANI
Le origini del castello Caetani, situato nel borgo medievale di Sermoneta, risalgono al XIII quando la Santa Sede affidò alla famiglia baronale degli Annibaldi le città di Sermoneta, Bassiano, San Donato e altri territori annessi.
IL CASTELLO CAETANI
Le origini del castello Caetani, situato nel borgo medievale di Sermoneta, risalgono al XIII quando la Santa Sede affidò alla famiglia baronale degli Annibaldi le città di Sermoneta, Bassiano, San Donato e altri territori annessi.
VISITARE IL CASTELLO CAETANI DI SERMONETA
  • Visite guidate
  • gruppi organizzati
  • scuole
  • informazioni
APERTURA AL PUBBLICO
L’ingresso al Castello Caetani di Sermoneta è suddiviso in fasce orarie.
La visita della durata di circa 1 ora, si svolge esclusivamente accompagnati da guida ufficiale e in gruppo seguendo un itinerario prestabilito.

INFORMAZIONI IMPORTANTI EMERGENZA COVID-19:
Dal 1° aprile 2022, per l’accesso a musei, parchi archeologici, mostre, archivi, biblioteche e altri luoghi della cultura non è più richiesto il possesso del green pass rafforzato, né di quello base. Resta l’obbligo di utilizzo di mascherine chirurgiche. Per maggiori informazioni consultare il sito www.dgc.gov.it. L’ingresso è contingentato nel rispetto della distanza fisica prevista per la sicurezza dei visitatori.

La collaborazione di ogni visitatore è preziosa per farsi che la visita al Castello avvenga in massima sicurezza: OCCORRE PORTARE DA CASA MASCHERINA, all’ingresso il nostro personale fornirà informazioni sulle misure igienico-sanitaria da rispettare durante la visita: indossare sempre la mascherina. In alcuni punti sono disponibili dispenser con gel igienizzante.
ORARI E CONTRIBUTI D'INGRESSO 
Orari e Contributi d’ingresso L’ingresso al Castello per le visite guidate è nei seguenti giorni e orari, per acquistare i contributi di ingresso è necessario andare sul sito: https://www.giardinodininfa.eu/collections/castello-caetani-di-sermoneta

Per organizzare una visita privata di gruppo (al di fuori delle giornate di apertura indicate sul sito https://www.giardinodininfa.eu/collections/castello-caetani-di-sermoneta)
è necessario inviare una mail a castello@frcaetani.it


Con il contributo indispensabile di ogni visitatore, la Fondazione Roffredo Caetani provvede alla manutenzione e alla valorizzazione del Castello Caetani di Sermoneta.

ACQUISTA CONTRIBUTI D'INGRESSO QUI
Individuale€ 8 p.p.-
Diversamente abile con accompagnatore*€ 6 p.p.*Per le persone diversamente abili con accompagnatore, è possibile all’acquisto del contributo direttamente presso il Castello Caetani di Sermoneta senza la necessità alcuna di prenotazione per la fascia oraria.
Minori con età inferiore 12 anni**
Gratuito**Accompagnati da un genitore
Individuale€ 8 p.p.
Diversamente abile con accompagnatore*€ 6 p.p.
Minori con età inferiore 12 anni**

*Per le persone diversamente abili con accompagnatore, è possibile all’acquisto del contributo direttamente presso il Castello Caetani di Sermoneta senza la necessità alcuna di prenotazione per la fascia oraria.

**Accompagnati da un genitore
Il Castello chiude un’ora dopo l’orario di chiusura della biglietteria.
GRUPPI ORGANIZZATI
I gruppi, composti da un minimo di 25 partecipanti, possono visitare in qualsiasi periodo dell’anno il Castello Caetani, escluso il lunedì, giorno di chiusura settimanale.

La visita al castello è prenotabile scrivendo, per informazioni, costi e modalità, a castello@frcaetani.it
CONTRIBUTI D'INGRESSO 
Con il contributo indispensabile di ogni visitatore, la Fondazione Roffredo Caetani provvede alla manutenzione e alla valorizzazione del Castello Caetani di Sermoneta.
Gruppi minimo 25 visitatori€ 6,00 p.p.-
Minori al di sotto degli 12 anni*Gratuito*Accompagnati da un genitore
Gruppi minimo 25 visitatori€ 6,00 p.p.
Minori al di sotto degli 12 anni*Gratuito
*Accompagnati da un genitore
Le fatture sono rilasciate unicamente per Istituti/Enti Pubblici, Agenzie di Viaggi o altre società possessori di P.Iva, per pagamenti effettuati solo ed esclusivamente tramite bonifico bancario. Le fatture dovranno essere richieste entro e non oltre 15 giorni dalla data della visita al Castello.
GRUPPI SCUOLE
Le scolaresche possono visitare il Castello Caetani ogni martedì e mercoledì dei mesi di Marzo, Aprile e Maggio.

La prenotazione è obbligatoria scrivendo una mail a castello@frcaetani.it con la quale sarà possibile concordare il giorno, il numero dei partecipanti e si prega, per fini organizzativi, di fornire il recapito telefonico di un’insegnante che accompagnerà la classe il giorno della visita.
CONTRIBUTI D'INGRESSO 
Con il contributo indispensabile di ogni visitatore, la Fondazione Roffredo Caetani provvede alla manutenzione e alla valorizzazione del Castello Caetani di Sermoneta.  
Alunni comprensivo di guida*€ 5,00 p.p.
Alunni diversamente abili ed accompagnatoreGratuito
Alunni comprensivo di guida*€ 5,00 p.p.
Alunni diversamente abili ed accompagnatoreGratuito
Le fatture sono rilasciate unicamente per Istituti/Enti Pubblici, Agenzie di Viaggi o altre società possessori di P.Iva, per pagamenti effettuati solo ed esclusivamente tramite bonifico bancario. Le fatture dovranno essere richieste entro e non oltre 15 giorni dalla data della visita al Castello.
NO DRONE ZONE
La Fondazione Roffredo Caetani informa che è vietato inviare droni sul Castello Caetani di Sermoneta per questioni di riservatezza e di proprietà privata.  
INGRESSO E VISITA
la Direzione del castello si riserva di modificare l’itinerario di visita per motivi di sicurezza o restauro.

In circostanze particolari l’accesso al castello sarà precluso si consiglia un vestiario comodo evitando tacchi alti o suole di scarpe lisce per la presenza di scale e strettoie.

Si sconsiglia l’uso di passeggini durante la visita

La Direzione del castello si riserva di modificare l’itinerario di visita per motivi di sicurezza o restauro. In circostanze particolari l’accesso al castello sarà precluso
NEL CASTELLO
All’interno del Castello non è possibile pranzare al sacco o fare un pic-nic.

All’interno del Castello è vietato portare palloni, raccogliere fiori o piante.

Siamo spiacenti, ma i cani non sono ammessi.

Il castello è sprovvisto di bar o punto ristoro.
CASTELLO CAETANI
DI SERMONETA
Via della fortezza
04013 Sermoneta (LT)
ITALIA

Per il Castello Caetani il parcheggio si trova fuori le mura di Sermoneta.
seguici su